mercoledì 3 maggio 2017

Il primo maggio, la festa dei lavoratori che lavorano, la pioggia, GESTO e il TIRAMISU' FAI DA TE.


Vi avevo annunciato (qui!) che avrei cominciato una chiamiamola-rubrica sulle mie gite mangerecce.

Con la mia consueta blogger lentezza, ho deciso di inaugurare la suddetta chiamiamola-rubrica oggi, 3 maggio, con la cena del 1°maggio.

Il primo maggio si sa, è la festa dei lavoratori.
E io ho lavorato.

Il primo maggio si sa, si vanno a fare scampagnate e gite fuori porta.
E io sono stata a casa sul divano.

Ma la sera, signori, mi sono rifatta.
Ombrello alla mano, abbigliamento come a novembre, converse, dopo pochi minuti, completamente zuppe, e sono partita alla volta di GESTO (Milano, zona Porta Venezia, ma c'è anche a Firenze, Perugia e Bologna).

Prima cosa che si nota: posto carinissimo!

Ci sediamo (sì, non ero da sola..) e sul tavolo c'è il menù, una lavagnetta e un barattolino di vetro con dentro dei gessetti.
Funziona così: decidi cosa vuoi mangiare e cosa vuoi bere e lo scrivi sulla lavagnetta, poi il cameriere ritira la lavagnetta e dopo poco compare la tua ordinazione.

Tanti cocktails accattivanti  (anche io, che di solito non vado oltre lo spritz, mi sono lanciata), ma anche vino e birra.



 

E soprattutto tanti piatti sfiziosi, divisi in tre categorie, carne, pesce e verdure, a dimensione lavagnetta, in senso non figurato, visto che vengono serviti proprio su una lavagnetta, come quella su cui ti sei auto-scritto l'ordinazione.
Se vuoi fare un aperitivo prendi un piatto, se invece vuoi cenare, ne prendi 4 o 5 come me.

 



Per me l'importante poi è chiudere bene in dolcezza.

E qui c'è stato un gran finale con il TIRAMISU' FAI DA TE.

Di cui abbiamo foto e *video*, che spiega più di mille parole.




video


Se volete qualche informazione in più su Gesto: http://www.gestofailtuo.it/

Altrimenti venite a trovarmi a Milano e ci andiamo insieme!



Smartie


P.S.: Ah, quasi dimenticavo.. il conto!
2 persone, 3 cocktailsss, 6 piatti/lavagnette, 2 dolci, 2 caffè = 67 euro, a mio parere ben spesi, dove la cosa (relativamente) più costosa sono i cocktails (10 euro cadauno).

mercoledì 1 marzo 2017

Che dire. Da dove partire.


Che dire.
Da dove partire.

A settembre è finita un’avventura piuttosto impegnativa che mi ha tenuto lontano dal cucchiaio, un’avventura che mi ha dato parecchie ore di lavoro ma anche piccole grandi soddisfazioni. 
(E un fidanzato.)

A ottobre ho trovato un nuovo lavoro (o forse lui ha trovato me) che mi ha portato in una non nuova città.
Lavoro come pasticcera a Milano e abito in una casa colorata ma senza forno (porca paletta!).
(Il fidanzato è a Roma, ma forse ancora per pochi mesi).

Il tempo per nuove ricette è, tanto per cambiare, poco, ma la voglia di scrivere è sempre tanta.
 
Quindi io e il cucchiaio vi parleremo di torte e dolcetti ma anche di qualcosa di più..
Di cosa?
Beh, chi vivrà vedrà, lo scopriremo solo vivendo, finchè la barca va tu lasciala andare, comunque vada panta rei and singing in the rain.
 
 
 
Smartie

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...